Goku supera il limite del Super Sayan

3

Voto 4.00 su 5

giudizio di 1 votanti (esprimi il tuo voto su questa pagina)

Durante l'allenamento con il figlio Gohan nella stanza dello spirito e del tempo (sita all'interno del palazzo del supremo) Goku supera il limite del Super Sayan di primo livello.

Come molti erroneamente credono questa trasformazione non è il SSJ2 (Super Sajan di secondo livello) ma è solo la capacità di essersi spinti oltre la potenza del Super Sayan visto nello scontro con Freezer e con i Cyborg, non è nemmeno una vera e propria trasformazione.

Il primo a trasformarsi in Super Sajan 2 sarà invece proprio Gohan durante lo scontro con Cell, e questo Goku lo aveva capito durante l'allenamento, sapeva che il figlio Gohan possedeva una forza che nemmeno lui ancora aveva raggiunto, ed aver superato il limite del Super Sayan non sarebbe bastato contro il Cell divenuto l'essere perfetto, a conferma di ciò durante il combattimento si fà da parte per lasciare posto al figlio.

Il Super Sayan che ha superato il limite è caratterizzato da un aumento della massa muscolare e dell'aura dorata e conseguentemente della potenza, nella saga di Cell non solo Goku vi riesce, ma anche Vegeta e Trunks superano il limite del Super Sayan, di contro questa chiamiamola tecnica, se spinta troppo in là ha l'effetto negativo che l'eccessiva massa muscolare rallenta notevolmente la velocità di movimento divenendo così uno svantaggio anzichè un punto di forza.

Vedremo Goku trasformarsi in Super Sajan 2 (SSJ2) per la prima volta solo nello scontro con Majin Vegeta nella saga successiva di Majin Bu.

Sorpresi? Non dovreste, i veri amatori della saga di Dragon Ball sanno bene che la trasformazione nella stanza dello spirito e del tempo (per prepararsi allo scontro con Cell) non è il Super Sajan 2, bensì è Goku che supera il limite di Super Sayan.

Goku supera il limite del Super Sayan

Trinità

Trinità

i fagioli comunque erano uno schifo!

Questo autore ha scritto 306 post »

Diventa nostro Fan su Facebook: clicca Mi Piace

Lascia il tuo commento

0 commenti