Mademoiselle Anne sigla

2

Voto 3.00 su 5

giudizio di 1 votanti (esprimi il tuo voto su questa pagina)

Nel 1978 arrivava in Italia il cartone animato "Mademoiselle Anne" con la bellissima sigla iniziale e finale cantata da Le Mele Verdi. Il cartone animato è tratto dallo shojo manga "Una Ragazza alla Moda" di Waki Yamato.

Il cartone animato di Mademoiselle Anne, racconta la storia della diciasettenne Anne (Benio nel manga), siamo nel Giappone di inizio novecento, e la ragazza vive in maniera anticonformista e con i modi un po' da maschiaccio la sua adolescenza, la giovane infatti dopo la prematura morte della madre viene cresciuta dal padre, un maggiore dell'esercito, senza alcun apporto femminile, e la destina fra l'altro come sposa al tenente dell'esercito Shinobu, Anne si opporrà in tutti i modi a questo compromesso, ma quando il tenente resta ferito e sperduto in Siberia, Lei parte alla sua ricerca, forse una scintilla d'amore si era innescata in Anne nonostante tutto.

In pochi forse ricordano questo cartone di fine anni 70 e la sua sigla, probabilmente la serie animata non ha avuto il successo sperato ed è stata conclusa e dimenticata un po' troppo in fretta, resta di fatto una bellissima sigla nella versione italiana cantata magistralmente da Le Mele Verdi.

Curiosità: anche I Cavalieri del Re ha realizzato e cantato una sigla per Mademoiselle Anne, scartata perchè troppo sofisticata a favore di quella delle Mele Verdi più dolce ed orecchiabile per un pubblico giovanile.

Riascoltiamo e riviviamo la sigla di Mademoiselle Anne de Le Mele Verdi con questo video clip tratto da  YouTube.

Mademoiselle Anne sigla testo

Bam, BaBam, BaBam, BaBam
baa-ba-bam (la la la) BaBam (la la la),
BaBam (la la la), BaBam (la la la).

Il Fujiyama vegliava
su di me,
sui miei pensieri riflessi
in un bicchiere di profumato the
che c'è
sotto i mandorli in fiore.

Guardavo il cielo pensando
cercherò
un piccolissimo mondo
tutto mio, dove io sarò io, e tu,
disegnerai dentro il blu la mia via.

Mademoiselle, Mademoiselle Anne,
Mademoiselle, Mademoiselle Anne,
Mademoiselle, Mademoiselle Anne,
Mademoiselle, Mademoiselle Anne!

(la la la) BaBam (la la la),
BaBam (la la la), BaBam (la labla).
Il dolce sole d'oriente non mi dà,
di ciò che voglio più niente,
nell'acqua chiara non mi rifletto più
perché sogno nuovi orizzonti per me.

Si alza il vento a ponente,
soffia già
la profumata e inebriante
mia realtà, sento la libertà
che c'è
in una rondine che se ne va.

Mademoiselle, Mademoiselle Anne,
Mademoiselle, Mademoiselle Anne,
Mademoiselle, Mademoiselle Anne,
Mademoiselle, Mademoiselle Anne!

Bam, baBam, BaBam, BaBam
baa-ba-bam (la-la-la), BaBam (la la la),
BaBam (la la la), BaBam (la la la).
Mademoiselle Anne sigla

Trinità

Trinità

i fagioli comunque erano uno schifo!

Questo autore ha scritto 393 post »

Diventa nostro Fan su Facebook: clicca Mi Piace

Lascia il tuo commento

0 commenti